Pellicce di cane e gatto per produrre borse, giocattoli ed indumenti

Fai la tua parte!



					
					

Voiceless Friends

In vista della scioccante indagine all'interno dei mattatoi e mercati della carne, rivelata dall'organizzazione per i diritti degli animali Animal Equality, ho potuto fare esperienza diretta della terribile tortura fisica e psicologica a cui questi animali sono soggetti.
Più di 10 milioni di cani e 4 milioni di gatti vengono uccisi ogni anno in Cina per la loro carne e la loro pelliccia. La crudeltà di questa pratica è completamente ingiustificabile.
Ci sono milioni di persone come noi, in tutto il mondo, che considerano il massacro di cani e gatti per il consumo umano o per il mercato delle pellicce completamente inaccettabile. Io, inoltre, chiedo al governo Cinese di eradicare questa crudele attività.

Distinti saluti,

[firma]

Firmando accetti le nostre condizioni sulla privacy.
640,527 Firme

Condividi con i tuoi amici:

   

Diffondi

Firma la petizione

Veterinario, bioetico e membro del Centro per l’Etica Animale di Oxford

Regno Unito

Le gabbie in cui questi cani sono stati chiusi erano terribilmente sovraffollate e mal tenute. Il metodo di abbattimento utilizzato era incredibilmente crudele. Dopo essere stati picchiati con una mazza di legno grezzo in un apparente tentativo di indurre la perdita di coscienza, le arterie principali della gola sono state tagliate con quello che sembrava essere un coltello sporco.

I cani sono stati poi sospesi per una zampa posteriore, e lasciati a morire dissanguati. Purtroppo, però, la maggior parte dei cani filmati recuperano coscienza mentre gli viene tagliata la gola, o mentre vengono gettati senza tante cerimonie su un mucchio di cadaveri lì accanto. Evidentemente questi cani devono avere sperimentato enorme dolore e paura prima che la morte li liberasse. Alcuni sono stati visti lottare disperatamente per la sopravvivenza. L’intera procedura è stata vista da altri cani chiaramente impauriti in una gabbia vicina, dimostrando ulteriormente l’insensibilità assoluta del processo di macellazione.

andrew-knight