Pellicce di cane e gatto per produrre borse, giocattoli ed indumenti

Fai la tua parte!



					
					

Voiceless Friends

In vista della scioccante indagine all'interno dei mattatoi e mercati della carne, rivelata dall'organizzazione per i diritti degli animali Animal Equality, ho potuto fare esperienza diretta della terribile tortura fisica e psicologica a cui questi animali sono soggetti.
Più di 10 milioni di cani e 4 milioni di gatti vengono uccisi ogni anno in Cina per la loro carne e la loro pelliccia. La crudeltà di questa pratica è completamente ingiustificabile.
Ci sono milioni di persone come noi, in tutto il mondo, che considerano il massacro di cani e gatti per il consumo umano o per il mercato delle pellicce completamente inaccettabile. Io, inoltre, chiedo al governo Cinese di eradicare questa crudele attività.

Distinti saluti,

[firma]

Firmando accetti le nostre condizioni sulla privacy.
644,866 Firme

Condividi con i tuoi amici:

   

Diffondi

Firma la petizione

Giorno 7 (Martedì 23 aprile 2013)

Sono le quattro e mezza del mattino, abbiamo dormito due ore appena, ma vogliamo sfruttare al massimo il tempo a disposizione. Andiamo alle bancarelle che vendono cani e gatti del nuovo mercato di Three Birds.
Abbiamo passato la guardia di sicurezza che stava dormendo ignara della nostra presenza. Sembra che in giro non ci sia nessuno, è una di quelle ore morte in cui non ci sono i clienti. Cogliamo l’occasione per filmare i cani e i gatti che ci osservano timorosi. Uno dei cani è ferito e zoppica vistosamente.
Un altro, con il collare ancora intorno al collo, viene alle sbarre della gabbia cercando un contatto con noi, di tanto in tanto qualcuno viene, ci guarda con curiosità e un po’ di preoccupazione.
Documentiamo lo stato degli animali e, dopo un’ora, quando cominciano a comparire i venditori decidiamo di andar via.