Pellicce di cane e gatto per produrre borse, giocattoli ed indumenti

Fai la tua parte!



					
					

Voiceless Friends

In vista della scioccante indagine all'interno dei mattatoi e mercati della carne, rivelata dall'organizzazione per i diritti degli animali Animal Equality, ho potuto fare esperienza diretta della terribile tortura fisica e psicologica a cui questi animali sono soggetti.
Più di 10 milioni di cani e 4 milioni di gatti vengono uccisi ogni anno in Cina per la loro carne e la loro pelliccia. La crudeltà di questa pratica è completamente ingiustificabile.
Ci sono milioni di persone come noi, in tutto il mondo, che considerano il massacro di cani e gatti per il consumo umano o per il mercato delle pellicce completamente inaccettabile. Io, inoltre, chiedo al governo Cinese di eradicare questa crudele attività.

Distinti saluti,

[firma]

Firmando accetti le nostre condizioni sulla privacy.
645,161 Firme

Condividi con i tuoi amici:

   

Diffondi

Firma la petizione

Giorno 8

Macello di cani, Periferia al Sud di Leizhou

Questo macello era il più grande che avessi mai visitato in Cina. C’erano cinque lavoratori in loco. Lì adiacente c’erano una casa e una zona dove i cani erano tenuti, ed era divisa in due. Sembrava una prigione a cielo aperto. Ciascuna delle sezioni misurava approssimatamente 60 m².

Mi è stato detto che non tutti i cani che arrivavano venivano uccisi lo stesso giorno. Potevano rimanere rinchiusi in quel buco infernale per più tempo.

Tra l’entrata della proprietà e la zona dove venivano messi i corpi dei cani si trovava una parte dove i cani venivano picchiati fino alla morte, smembrati e bollliti nell’acqua.

Non c’è stata nessuna uccisione mentre ero nelle vicinanze dato che i lavoratori erano occupati a preparare e cucinare i cadaveri dei cani in larghe pentole. C’era anche un cane che correva libero, sembrava essere il “cane da compagnia” di un operatore.

Mi è stato detto che tutti i cani erano randagi e prelevati da varie città. Quando ho domandato se veniva dato cibo e acqua ai cani  mi è stato risposto che ogni tanto veniva data loro dell’acqua, ma mai cibo.

diary1